FIRENZE. INTERNAZIONALIZZAZIONE

Finanziamento a fondo perduto per l’internazionalizzazione delle MPMI

AREA GEOGRAFICA  Toscana
SETTORI DI ATTIVITÀ   Turismo, Servizi/No Profit, Industria, Cultura, Commercio, Artigianato, Agroindustria/Agroalimentare, Agricoltura
BENEFICIARI  Micro Impresa, PMI
SPESE FINANZIATE
 Consulenze/Servizi, Promozione/Export

BANDO APERTO   Scadenza il 31/07/2024

 

DESCRIZIONE COMPLETA DEL BANDO

Il bando vuole promuovere la competitività delle Micro, Piccole e Medie Imprese di tutti i settori economici attraverso il sostegno all’acquisizione di servizi per favorire l’avvio o lo sviluppo del commercio internazionale, anche attraverso un più diffuso utilizzo di strumenti innovativi, utilizzando la leva delle tecnologie digitali.

L’obiettivo è di realizzare azioni di immediato supporto alle imprese, sotto forma di contributi assegnati a copertura parziale delle spese sostenute per l’acquisizione di servizi per l’internazionalizzazione.

 

Entità e forma dell’agevolazione

Le risorse complessivamente stanziate ammontano ad € 349.574,14.

Le agevolazioni saranno accordate sotto forma di contributi a fondo perduto. Il contributo camerale sarà pari al 50% delle spese ammissibili, con un minimo di spesa di € 500,00 (esclusa Iva), ed un massimale di contributo di € 1.500,00 per ciascuna impresa richiedente.

 

Soggetti beneficiari    

Potranno essere ammessi alle agevolazioni i soggetti che presentino i seguenti requisiti:

a) siano Micro o Piccole o Medie imprese;

b) abbiano sede legale e/o unità locale nella circoscrizione territoriale della Camera di Commercio di Firenze;

c) siano iscritti al Registro delle Imprese ed attivi. Si precisa che non possono beneficiare dei suddetti contributi i soggetti iscritti solo al Repertorio Economico Amministrativo;

d) siano in regola con il pagamento del diritto annuale;

e) non abbiano forniture in essere con la Camera di Commercio di Firenze;

f) non si trovino in fase di liquidazione e non siano soggette alle procedure concorsuali;

g) abbiano legali rappresentanti, amministratori (con o senza poteri di rappresentanza) e soci per i quali non sussistano cause di divieto, di decadenza, di sospensione.

 

Tipologia di interventi ammissibili

Si intendono finanziare, tramite l’utilizzo di contributi a fondo perduto, i seguenti ambiti di attività a sostegno del commercio internazionale: percorsi di rafforzamento della presenza all’estero e sviluppo di canali e strumenti di promozione all’estero.

Sono ammesse a contributo le seguenti spese, al netto dell’IVA, fatturate e pagate a partire dal 1° gennaio 2024 per:

a) spese per la partecipazione a mostre/fiere anche digitali, compresa quota di iscrizione ed allestimento, inserite nel Calendario 2024 delle Manifestazioni Fieristiche Internazionali svolte in Italia pubblicato dalla Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

b) spese per la partecipazione a mostre/fiere anche digitali svolte all’estero (sia in Paesi UE, sia extra Ue): realizzazione di spazi espositivi (virtuali o, laddove possibili, fisici, compreso il noleggio e l’eventuale allestimento, nonché l’interpretariato e il servizio di hostess), comprendendo anche la quota di partecipazione/iscrizione e le spese per l’eventuale trasporto dei prodotti (compresa l’assicurazione).

c) spese per l’ottenimento o il rinnovo delle certificazioni di prodotto necessarie per l’esportazione in paesi stranieri o a sfruttare determinati canali commerciali esteri (es. GDO);

d) spese per la protezione del marchio/brevetto dell’impresa all’estero;

e) spese per lo sviluppo delle competenze interne attraverso l’utilizzo di un digital export manager;

f) spese per la partecipazione ad incontri d’affari (modalità ibrida o in presenza) tra buyer internazionali e operatori nazionali;

g) test di mercato con esposizione di prodotti in showroom ed altre location idonee a seconda della tipologia di prodotto;

h) assistenza legale/organizzativa/contrattuale/tecnico specialistica per la finalizzazione di contratti d’affari, partecipazione a gare europee ed internazionali, consulenza su fiscalità internazionale, consulenza doganale;

i) spese per la realizzazione di attività ex-ante ed ex-post rispetto a quelle di promozione commerciale quali: analisi e ricerche di mercato per la predisposizione di studi di fattibilità inerenti a specifici mercati di sbocco, ricerca clienti/partner per stipulare contratti commerciali o accordi di collaborazione;

j) spese per campagne di marketing digitale in lingua straniera rivolte esclusivamente a paesi esteri, con specifico riferimento alla piattaforma utilizzata per la sponsorizzazione;

toscana

Ti interessa questo bando e hai bisogno di un supporto ?
Contattaci

    Perché scegliere Icube Italy?

    I-cube Italy è una società di consulenza accreditata Sace Simest e al Ministero degli Affari Esteri, i cui soci, professionisti con oltre 25 anni di esperienza nella gestione d’impresa e nel marketing di prodotto, offrono servizi di consulenza professionale per l’internazionalizzazione d’ impresa.

    Il team di Icube Italy è pronto a supportare le piccole e medie imprese italiane durante tutta la loro fare di progettazione e crescita sui mercati internazionali.